DIALOGOiNFORMA

CILE, UNA PIATTAFORMA STRATEGICA PER LE IMPRESE PUGLIESI

“Porteremo le nostre aziende nel più tecnologico paese sudamericano e apriremo anche al turismo”. Così ha esordito Sergio Ventricelli, in qualità di presidente Confimi Industria Bari nell’incontro tenutosi i primi di luglio nella Camera di Commercio di Bari. L’evento promosso da Confimi Bari in collaborazione con l’Ambasciata cilena in Italia e l’agenzia di sviluppo ProChile, è stato realizzato in collaborazione con Dialogòi, Distretto Produttivo dell’Industria Culturale e Puglia Promozione. “Vogliamo parlare di possibilità concrete per la crescita comune delle nostre piccole e medie industrie – ha detto Sergio Romero Pizarro, Ambasciatore della Repubblica del Cile in Italia -. Possiamo e dobbiamo unire i reciproci valori aggiunti”. Dello stesso avviso Ventricelli che ha sottolineato la necessità di un supporto dal sistema regionale. “Valutare, per esempio, l’apertura di una rotta aerea verso la capitale cilena in vista di una prima missione imprenditoriale nel prossimo 2020 a fini commerciali e turistici potenziando, per Puglia e Cile, un settore oggi strategico e già ricco di riconoscimenti”. Di particolare rilievo, tra gli altri, l’intervento di Aldo Patruno, direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e valorizzazione del Territorio della Regione Puglia che ha spostato il focus sulla pragmaticità della operazione spiegando che il programma strategico regionale fortunatamente ricomprende quasi tutti i settori di interesse del partner cileno. Occorrerà analizzare le necessità e la natura dell’interesse delle aziende per dare avvio ai primi progetti.

Talos festival, a ruvo dal 31 agosto all’8 settembre

Una miscela di jazz, improvvisazione creativa e sonorità mediterranee. Torna dal 31 agosto all’8 settembre il Talos Festival a Ruvo di Puglia, rassegna di concerti, produzioni originali, performance, atelier di creazione, spettacoli, mostre, incontri e master class. Organizzato dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con numerosi partner pubblici e privati e con il sostegno della Regione, è diretto dal trombettista Pino Minafra, fondatore del festival nel 1993, e dal pianista Livio Minafra. Un ricco programma multidisciplinare che parte dalla banda, s’inoltra nella sperimentazione musicale e incontra la danza contemporanea, grazie al progetto coreografico di Giulio De Leo della Compagnia Menhir. Tra gli ospiti Günther “Baby” Sommer, l’Orchestra di Piazza Vittorio, Renaud Garcia-Fons e Dorantes, Jaques Morelembaum Cello Samba Trio, il progetto Girodibanda di Cesare Dell’Anna, Eugenia Cherkazova, il coreografo Virgilio Sieni e molti altri musicisti e danzatori. Info e  programma su https://talosfestival.wordpress.com/

PERIFERIE AL CENTRO, IL BANDO DEL TEATRO PUBBLICO PUGLIESE

Un intervento di programmazione culturale integrata che coinvolga sia le periferie “geografiche” della regione, sia quelle sociali e culturali, ovvero aree “di margine”, tipiche soprattutto delle città più grandi. Il Teatro Pubblico Pugliese quindi, assecondando uno dei caratteri specifici del circuito, quello cioè di diffondere la cultura dello spettacolo dal vivo anche e soprattutto nelle aree più remote, ha pubblicato un avviso per la raccolta di progetti artistico-culturali, al fine di definire la propria programmazione di attività di spettacolo dal vivo ed iniziative culturali collaterali da realizzare in Puglia nel periodo compreso tra il mese di ottobre 2019 e giugno 2020. Il budget complessivo, a valere sulle risorse stanziate dalla Regione Puglia è di 400mila euro oltre IVA e prevede la programmazione di 20 progetti. Si precisa che nell’individuazione delle proposte progettuali sarà garantita equa distribuzione dei progetti su scala regionale. Tra i requisiti per partecipare, è necessario che i progetti proposti si realizzino all’interno di borghi o comuni con meno di 30 mila abitanti (come risultanti dal Censimento ISTAT 2011) oppure in quartieri periferici di comuni con oltre 30 mila abitanti. Maggiori info su: https://www.teatropubblicopugliese.it/tr_periferie-al-centro_668.html

VOUCHER PER INNOVATION MANAGER, PUBBLICATO IL DECRETO ATTUATIVO

Pubblicato lo scorso 29 luglio il decreto che disciplina modalità e termini per la presentazione delle domande di iscrizione all’elenco Mise dei manager qualificati e delle società di consulenza abilitati allo svolgimento degli incarichi manageriali oggetto delle agevolazioni previste dal “Voucher Innovation Manager”. Il contributo è finalizzato a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0 e di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali. Le imprese che intendono beneficiarne dovranno stipulare un contratto di consulenza solo con aziende o manager regolarmente iscritti nell’albo ministeriale. Questi ultimi potranno presentare le istanze di iscrizione all’albo tramite la procedura informatica, accessibile nella sezione “Voucher per consulenza in innovazione” del sito web (www.mise.gov.it), dalle ore 10.00 del 27 settembre 2019 alle ore 17.00 del 25 ottobre 2019. Il contributo a fondo perduto, in regime “de minimis”, varia in funzione della tipologia di beneficiario: micro e piccole imprese in misura del 50% dei costi per un massimo di 40mila euro; medie imprese per il 30% dei costi per un tetto di 25mila euro; reti di imprese con costi coperti al 50% per un massimo di 80mila euro.

PROVINCIA DI LECCE, IL BANDO PER IL RAFFORZAMENTO DELLA RETE BIBLIOTECARIA

Pubblicato il bando della Provincia di Lecce per l’affidamento di servizi e forniture per l’importo complessivo di 1 milione e 239mila euro, previsti nel progetto “Rafforzamento della rete bibliotecaria della Provincia di Lecce quale biblioteca di Comunità diffusa”, finanziato dalla Regione Puglia. Il progetto vede coinvolte numerose biblioteche del territorio in una logica cooperativa e sistemica che da anni anima il servizio bibliotecario provinciale. In particolare, l’affidamento dei servizi e delle forniture previsti consentirà di inserire nel catalogo elettronico “Bibliando” ulteriori 127.000 unità bibliografiche, tra cui libri antichi, manoscritti, periodici, fotografie e carte geografiche;  digitalizzare e rendere liberamente consultabili (tramite il sito www.internetculturale.it) intere collezioni di manoscritti, pergamene, giornali storici, promuovere la lettura attraverso un innovativo sistema di bookcrossing territoriale.

AL POLITECNICO DI BARI NUOVO RETTORE: FRANCESCO CUPERTINO

Si insedierà a partire dal prossimo 1 ottobre e resterà in carica 6 anni. Francesco Cupertino è il nuovo rettore del Politecnico di Bari. Docente di convertitori, macchine e azionamenti elettrici e direttore vicario del dipartimento di Ingegneria elettrica e dell’informazione, Cupertino succede all’ingegner Eugenio Di Sciascio, ora vicesindaco nella giunta Decaro. Cupertino ha fondato il suo programma su tre obiettivi principali (Benessere, Qualità e Sviluppo), e ha messo sin da subito al centro dei suoi progetti la dignità delle persone, degli studenti, dei dipendenti e dei docenti che rendono ricco il Politecnico di Bari. “La prima cosa che farò – ha dicharato – sarà costituire una squadra di lavoro rappresentativa di tutti, fatta di donne e uomini che credono nel futuro e nello sviluppo di questo ateneo”.

URICCHIO SI DIMETTE. ALL’UNIVERSITA’ DI BARI GLI SUCCEDE STEFANO BRONZINI

Antonio Uricchio si dimette pochi mesi prima della scadenza del mandato da rettore dell’Università di Bari perché nominato nel direttivo dell’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca. Gli succede Stefano Bronzini, già candidato alla stessa carica nel 2013. Bronzini, docente di letteratura inglese e direttore del dipartimento Lelia, commenta a caldo: “La prima sfida che ci aspetta è mettere su uno staff perché si lavori su ‘Horizon 2021’ (Programma Quadro Europeo che metterà a disposizione un budget di circa 100 miliardi di euro per la ricerca e l’innovazione, ndr), un appuntamento che serve ai nostri studenti per entrare ancora meglio in Europa e per fare entrare le linee di ricerca nel nostro Ateneo”.

TEATRO PETRUZZELLI, BILANCIO IN ATTIVO PER IL QUINTO ANNO CONSECUTIVO

Il Teatro Petruzzelli di Bari chiude il bilancio 2018 con un utile di 78mila euro. Quinto anno consecutivo chiuso con un avanzo di gestione. Dal 2015 a oggi la gestione del sovrintendente Massimo Biscardi ha conseguito un incremento del punteggio assegnato dal FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo). Dai 1092 punti del Fus del 2017 il Petruzzelli è infatti passato a 1279 punti, anche grazie all’incremento delle alzate di sipario. Il patrimonio netto disponibile ammonta a 4,629 milioni (100 mila euro in più rispetto all’anno precedente), gli incassi derivati dalla vendita dei biglietti e dalla sottoscrizione degli abbonamenti sono passati da 1 milione e 649 mila euro e 1 milione e 901 mila euro, i proventi sono passati da 660 mila euro a 1 milione di euro a cui vanno sommati anche 250 mila euro derivanti dalla tournée in Giappone dell’estate 2018. I costi caratteristici dell’esercizio 2018 subiscono un aumento in proporzione all’ulteriore aumento della produzione.

ART NOUVEAU WEEK, BARI LIBERTY TRA TESTIMONIANZE E VERSI

Si è svolta i primi di luglio anche a Bari l’“Art Nouveau Week”, manifestazione internazionale organizzata in tutta Italia dall’associazione Italia Liberty che celebra la corrente artistica Art Nouveau per ricordare Giuseppe Sommaruga, tra i protagonisti del Liberty italiano, e Gustav Klimt, insuperabile artista della Secessione Viennese. I due itinerari Liberty previsti per la città di Bari sono stati studiati e organizzati dall’associazione EIEAD; il primo per apprendere storia, progetti, costruzione dei palazzi e degli edifici pubblici del quartiere Umbertino della città, il secondo interamente dedicato alle opere di Mario e Guido Prayer, che tanto hanno contribuito a impreziosire Bari, la Puglia e non solo. “Valorizzare questa eredità culturale, a Bari come in molte altre località pugliesi – ha dichiarato Leonardo Manzari, fondatore e presidente di EIEAD, European Institute for EurAsian Dialogue – è un passo indispensabile per comprendere e restituire al nostro territorio il suo ruolo strategico di motore socio-economico, civile e culturale del Sud in prospettiva europea e mediterranea”.

VIANDANTI FESTIVAL, TRE GIORNI DI TURISMO ESPERIENZIALE SULLA MURGIA

Uno sguardo diverso sulla realtà, per rinsaldare quel legame forte tra le esperienze vissute e i territori in cui hanno preso vita, in un tempo ritrovato, in cui ricongiungere sostenibilità e anima attraverso cammini, mostre di arte e fotografia, convivi, musica, incontri formativi e ludici. L’edizione zero del Viandanti Festival si è svolta a fine giugno tra Altamura e Santeramo in Colle, lungo il percorso della Via Appia. La manifestazione si inserisce nell’ambito del progetto “Cammini e itinerari culturali di Puglia” promosso da Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Protagonista, nella Cattedrale di Altamura, Ezio Bosso e la sua orchestra in un concerto di musica sinfonica mentre Philippe Daverio ha tenuto una lectio magistralis sui temi dell’arte, del gusto e del territorio, in un’Europa in cammino. Un piccolo intervento da replicare e declinare nelle tre diverse versioni dei cammini di Puglia perché la crescita del “turismo lento” in Italia ed in Europa spinge in questa direzione.

 

Partner

Regione Puglia
lum