“radici e ali”, focus sul passato per seminare il futuro

Il passato come culla di una memoria imprescindibile, ma anche come visione e seme per le basi di un futuro prospero. Una delibera regionale ha emanato lo scorso gennaio le linee guida di intervento di “Radici e Ali”, sostegno alle micro, piccole e medie imprese culturali e creative per la creazione di contenuti innovativi e servizi complementari connessi alla valorizzazione e alla migliore fruizione degli attrattori culturali e naturali. La proposta mira a dare nuovo impulso, in particolare all’imprenditorialità giovanile e a tutte le attività operanti nelle filiere culturali, turistiche e dello spettacolo. Tre le tipologie di progetti finanziabili: sale cinematografiche, teatri e luoghi dello spettacolo dal vivo, attrazioni culturali per una dotazione finanziaria complessiva di 35 milioni di euro. Le proposte devono finalizzarsi a valorizzare, riqualificare spazi e luoghi o crearne di nuovi supportando lo sviluppo di imprese di servizi integrati, connettendo e potenziando competenze specialistiche. La crescita e occupazione del settore devono accompagnarsi a un ampliamento dell’offerta culturale con nuove fasce di pubblico o target specifici. L’obiettivo è favorire i giovani , oltre a possibili contaminazioni con attività complementari per la nascita di servizi accessori. In attesa della pubblicazione del bando, dettagli su: http://www.regione.puglia.it/documents/10192/38105693/DEL_2230_2018.pdf/bea51452-09d2-4cac-95dc-99c98bd3c950;jsessionid=6F9A4E87CFA21259721E5A9C93F7C1C7